scarpe antinfortunistiche da giardinaggio
Cosa sono le scarpe antinfortunistica
E’ molto importante proteggere i nostri piedi durante lo svolgimento dei lavori, un attimo di distrazione e potremmo ritrovarci con una brutta ferita. Un attrezzo appuntito dimenticato, un peso che ci può scivolare di mano, ma anche terreni scivolosi o umidi, sono tutte situazioni che potrebbero diventare pericolose per una buona stabilità e la nostra incolumità.
Per questo motivo sono state ideate le scarpe antinfortunistiche, speciali calzature che servono per proteggere il piede da un possibile incidente. Generalmente sono calzature dotate di suola antiperforazione e antiscivolo, per avere un buon grip su terreni scivolosi; una tomaia idrorepellente e puntali rinforzati in acciaio inossidabile o materiale termoplastico contro lo schiacciamento del piede. Inoltre si possono trovare in vari modelli: basse, tipo sneakers, oppure alte tipo stivaletto, oltre ovviamente a modelli realizzati con materiali più o meno pregiati e adatti per le varie stagioni.

Come scegliere il modello più indicato
Quando decidiamo di acquistare delle scarpe antinfortunistica, è molto importante scegliere il modello più adatto alla nostra mansione lavorativa. E’ una scelta molto importante, purtroppo tante persone effettuano questa scelta in base al prezzo, tralasciando l’effettiva utilità della scarpa. Le normative prevedono una classificazione molto articolata delle caratteristiche, compatibili con i diversi lavori, quindi a rischi diversi. Questa suddivisione, da SB a S5 indica il grado di protezione del piede. Se il nostro ambiente di lavoro sarà prevalentemente all’interno, possiamo optare per un modello basso tipo sneakers con livello di protezione compreso da SB a S1, risulterà più confortevole a discapito di una minore protezione della caviglia. Diversamente se il nostro ambiente lavorativo sarà all’aperto, con climi invernali o molto umidi, sarà consigliato un modello alto a stivaletto, con un livello di protezione compreso da S3 a S5, oltre ad avere una maggiore protezione della caviglia offrirà anche una barriera contro il freddo e l’acqua.
Importantissima è la suola, che dovrà rispondere a determinati requisiti, in fatto di robustezza e tenuta su terreni diversi o sostanze oleose. Le suole vengono classificate in SRA/SRB/SRC, in base alla loro resistenza allo scivolamento, per avere un grip alto su terreni diversi è indicata una suola SRC. Ultima, ma per questo non meno importante, la tomaia, che dovrà essere robusta contro i tagli e soprattutto per chi lavora all’aperto, dovrà essere idrorepellente o WR. Il materiale potrà essere sia in pelle che in tessuto sintetico, un fattore estetico che ognuno di noi dovrà valutare in base alle proprie esigenze.

Le scarpe antinfortunistiche nel giardinaggio.
Lavorando su terreni diversi, instabili, rocciosi, fangosi o sabbiosi e dovendo salire e scendere da scale e sgabelli, sia per semplice passione o per professione, durante i lavori di giardinaggio è consigliato l’uso di calzature adeguate. Se abbiamo un piccolo giardino e la nostra attività si sviluppa prevalentemente nei periodi estivi, sarà sufficiente una scarpa antinfortunistica bassa, leggera e che permette una buona traspirabilità del piede. Esistono anche modelli aperti, i sandali antinfortunistici, questi offrono una buona salvaguardia del piede, in quanto hanno la punta chiusa, ma nello stesso tempo un’ottima leggerezza e traspirabilità dato dal fatto che sono aperti sul lato. Diversamente, se la nostra attività di giardinaggio è ad ampio raggio sarà più consigliabile l’uso di una calzatura con una maggiore protezione, soprattutto per quanto riguarda l’umidità e il freddo nei climi più rigidi. Un modello alto S3, o, nel caso dovessimo rimanere per lunghi periodi a contatto con l’acqua, un modello S5, saranno i prodotti più consigliati. Una caratteristica molto importante in comune con queste calzature adibite al giardinaggio, sarà la suola, che dovrà essere una SRC in modo da avere la massima tenuta su terreni irregolari. Nel salire una scala o più semplicemente uno sgabello avendo le scarpe sporche di terriccio, una suola con un buon grip può fare la differenza tra un buon giardinaggio divertente ed un giardinaggio pericoloso.

Non c’è altro da aggiungere, solo il consiglio di non acquistare il primo articolo visto basandosi solamente sul prezzo. Il maggior investimento iniziale per una scarpa di qualità sarà ripagato da una lunga durata ed una protezione maggiore rispetto ad una di scarsa qualità.

Related Posts

Come preparare la legnaia – strumenti necessari e motosega consigliata

Potatura della lavanda. Tecniche e periodi

Come eliminare le erbacce del giardino col decespugliatore

Trucchi e consigli per curare il tuo prato verde

Comments

Reply comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *